Home » » Home Staging. A Roma oggi si vende con l’aiuto di uno stager

Home Staging. A Roma oggi si vende con l’aiuto di uno stager

Home Staging a Roma. Lo stato dell’arte.

Da oggi a Roma l’Home Staging è una realtà sempre più vicina. HomeHotel Design mette a disposizione le sue risorse e il suo know how per effettuare interventi di architettura di interni, di interior design e comunicazione a servizio di privati e di agenzie immobiliari che  richiedono un progetto di marketing  orientato alla vendita del loro immobile.  Su richiesta dei singoli venditori o delle agenzie immobiliari lo studio interviene per valutare con professionalità le location proposte e preventivare la sequenza di operazioni edili o di immagine necessarie per confezionare gli strumenti di comunicazione adeguati alla commercializzazione. Saranno prodotte immagini, progetti, video e documentazione tecnica. Ma accanto a queste risorse sarà necessario  formulare anche  un adeguato programma di comunicazione. Cosa ben più importante della semplice progettazione o ristrutturazione.  Già perchè non è soltanto il progetto di design che qualifica un intervento di Home Staging. Ci vuole ben  altro.

Oggi sul mercato immobiliare nazionale, e in particolare nella capitale, cominciano a nascere numerose nuove realtà imprenditoriali che propongono la consulenza di Home Staging. E’ importante decidere a chi affidarsi, riuscendo a  valutare i termini della consulenza e le risorse messe a disposizione. Sicuramente in campo edile ci sono molte realtà mature e consolidate. Il progetto di comunicazione e di marketing collegato all’intervento di interior design richiede professionalità aggiuntive e sinergiche. L’intento della HHDesign è quello di integrare al processo progettuale anche lo studio di fattibilità commerciale e di comunicazione.  Un lavoro che nasce dalla sinergia principalmente con gli operatori del mercato immobiliare ma che trae la sua forza dallo studio e dalla conoscenza dei processi di comunicazione commerciale propri degli interventi progettuali in ambito retail.

A nulla varebbe un investmento che garantisca un valido ritorno nei tempi utili programmati. E’ questo del resto il principale obiettivo di un intervento di Home Staging: determinare una riduzione della permanenza sul mercato dell’immobile determinando, in tempi programmati, l’incontro fra il  prodotto e la domanda. Quindi, quale intervento di riprogettazione di interni può garantire con certezza questo incontro? E’ qui il nodo del problema. Sebbene ci siano molte proposte di design innovative e senz’altro funzionali, non ognuna di queste è in grado di determinare con sicurezza  il giusto risultato. Solo la proposta che prende in considerazione prima di ogni cosa la domanda può, statisticamente, determinare il perseguimento dell’obiettivo: l’incontro fra il cliente ideale e il suo immobile ideale entro i tempi  fisiologici del mercato di riferimento.

Non solo design. L’Home Staging è un investimento.

E si sa: l’ Home staging è un investimento. E ha dei costi che spesso potrebbero essere irrisori rispetto ai vantaggi. Ma bisogna perseguire prima di tutto il vantaggio. E’ un investimento che spesso può rientrare nei costi di gestione propri del processo di intermediazione. Ma sebbene un progetto di Home Staging sia valutato sensibilmente  meno della prima riduzione di valore a cui l’immobile “non-staged” andrà incontro a causa della eccessiva permanenza sul mercato, tale progetto è pur sempre un costo. Facendo un conto molto sommario si calcola che è sufficiente investire dall’1% al 2% del valore dell’immobile in opere di valorizzazione per ottenere degli ottimi risultati che possono determinare, nel migliore dei casi, un incremento di valore pari fino al 20% del valore stimato inizialmente.
Ma il raggiungimento di tali risultati necessita sicuramente un approccio e una gestione del problema con attitudine “imprenditoriale”. Soprattutto considerando che si va spesso ad investire su un immobile la cui proprietà sta per essere trasferita in altre mani e quindi si è poco propensi ad investire ‘affettivamente’ e in prima persona sulla  cura degli interventi di interior design. E’ preferibile, in tali circostanze, lasciare agire un esperto di settore.

Il vantaggio è enorme se ci si affida nelle mani di professionisti del settore: vendere a condizioni ottimali la propria  “vecchia casa” frutterà maggiori risorse da dedicare all’investimento sulla nuova abitazione, nel caso di appartamenti privati o singole proprietà immobiliari. Se ci troviamo nel caso del professionista immobiliare o edile, l’opportunità di alienare in tempi brevi le realizzazioni di cantiere, grazie ad un efficace piano di marketing, abbatterà in maniera sostanziale  l’incidenza degli  oneri finanziari  che nella maggior parte dei casi incidono sui beni immobili; il vantaggio sarà determinato dalla messa a disposizione di nuovi capitali  da reinvestire in ulteriore attività edile.

L’Home Staging e i fattori del marketing immobiliare

Possiamo elencare una serie di fattori su cui il professionista del marketing immobiliare va ad agire, soprattutto nel caso di raggruppamenti immobiliari:

1) Localizzazione all’interno del contesto urbano, tipologia edilizia, rilevanza rispetto al contesto
2) Stato dell’immobile: eliminazione dei fattori di degrado esterni ed interni
3) Estetica dell’immobile: disposizione degli arredi in funzione della tipologia e del target dei potenziali acquirenti
4) Valutazione e tendenze di mercato: analisi della domanda e delle tendenze locali e generali nel mercato immobiliare in funzione delle potenzialità dell’immobile
5) Prezzo di vendita: valutazione dei plusvalori immobiliari generati dai differenti interventi di recupero
6) Neuromarketing emozionale: i fattori emozionali che determinano l’impulso verso l’acquisto di un bene
7) Strategie di comunicazione  di immagine: aumento della qualità percepita, sperimentazione della soddisfazione, spinta verso il coinvolgimento sensoriale, predisposizione della esperienza d’uso, identificazione della personalità

Solo per elencare i principali fattori da prendere in considerazione per un corretto intervento di staging.

Home Staging e Brand Identity immobiliare. Sinergia vincente

L’intervento di interior design, applicato al marketing immobiliare, garantisce risultati certi solo nel caso si riesca a controllare con efficienza tali fattori e con essi molti altri che fanno parte della  più vasta strategia di identificazione di marca o brand identity che, nel caso del marketing immobiliare, persegue l’intermediatore immobiliare o l’imprenditore immobiliare. Una buona strategia di marketing dell’immobile genera inevitabilmente un ritorno positivo sulla identità di Brand.

Come e perchè è importante valutare il valore aggiunto o detratto alla Brand Identity dell’imprenditore immobiliare dalla attività di compravendita per intermediazione?  Se definiamo la Brand Identity come l’ha definita D. Aaker: “… un set di attività (o passività) collegate ad un segno distintivo (marchio, nome, logo) che si aggiungono (o sottraggono) al valore generato da un prodotto o servizio“… possiamo ben comprendere come un set di attività (la vendita e la proposizione dei beni immobiliari agli acquirenti) mal gestito e senza alcun valore aggiunto non possa che andare a detrimento del valore generale del Brand. Al contrario un set di attività coordinato e gestito con un segno distintivo di qualità ha solo un valore positivo che moltiplica esponenzialmente le opportunità di guadagno e di sviluppo commerciale del proprio Brand o azienda.

Il mercato italiano e in particolare il mercato immobiliare romano ha finora tratto poco vantaggio da questo tipo di approccio ‘market oriented’. La vendita degli immobili in Italia ha finora giovato di condizioni congiunturali positive dovute al grande valore del patrimonio immobiliare storico e urbano che forzava la vendita su base finanziaria. In tempi di contrazione del mercato immobiliare, e in tempi di diversificazione del potere di acquisto, solo chi sviluppa un approccio orientato al mercato, ha la possibilità di conquistare maggiori spazi di operatività  che avvicinano clienti difficilmente approcciabili con l’attività  promozionale di tipo tradizionale.  I vantaggi e le quote di mercato conquistabili sono enormi. Il gioco è aperto.

Vendere immobili senza Home Staging? Mai più.

HHDESIGN OFFRE UNA INTERESSANTE PROMOZIONE RIVOLTA ALLE AGENZIE IMMOBILIARI!

> CHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

> TORNA ALLA PAGINA DELL’HOME STAGING

Related posts: other relevant arguments

Home staging per la camera d'albergo: tutti la vogliono!
Cosa non deve mancare nella progettazione di una camera di albergo, per andare incontro ai gusti dei clienti e al concetto di ospitalità così come interpretato dagli utenti attualm...
Home Staging. Nuovo look per l'Hotel e il B&B.
Hotel design. L'innovazione del progetto, ospitalità come esperienza. E' diventato di vitale importanza oggi, per un Hotel, riuscire a confrontarsi con una richiesta sempre più ...
Home Staging. Quando e come utilizzarlo
L'Home Staging, quali i suoi vantaggi. I vantaggi dell'Home Staging e del progetto di comunicazione.Quando utilizzare un progetto di comunicazione di Home Staging.Come utilizzare l...
Home Staging per la struttura turistica.
L'Home Stager a servizio del turismo. I suoi ambiti di intervento. In questo articolo cercheremo di affrontare i principali ambiti di intervento dell'Home Stager in ambito turis...
Home Staging. Quali gli interventi possibili.
Come si articola l'intervento di Home Staging L'intervento di Home Staging si articola in varie fasi variabili in base alle necessità e alle particolarità degli immobili trattat...
L’Home Staging nella compravendita immobiliare.
Home Staging. Le ragioni del marketing immobiliare. Comprare e vendere casa. Non è più come prima. Si affacciano nuove professionalità sul mercato immobiliare italiano sull'onda...
Home Stager e Flat Hunter. Il Real Estate si fà design.
Quali sono le nuove figure della compravendita immobiliare Sei a caccia di un buon investimento o vuoi realizzare una buona vendita  del tuo immobile? Bene. Da oggi non sei p...
Un anno a colori! Interior design a colori nel 2011.
Il 2011 è l'hanno del colore, della rinascita e della speranza. Dopo ormai troppi anni di crisi e di recessione sul mercato si affacciano nuovi bisogni e l'interior design segue i ...

3 Responses to Home Staging. A Roma oggi si vende con l’aiuto di uno stager

  1. L’architetto ha sviluppato il suo articolo articolo all’interno del mio blog e ha cercato di evidenziare quali sono i fattori del marketing immobiliare e come questi fattori influenzano la compravendita e il mestiere del mediatore. Interessante sviluppo delgi argomenti in forma di intervista. Leggete! http://www.realpodestate.it/blog/?p=88

  2. L’Interior design è comunicazione a servizio di privati e di agenzie immobiliari. Usato bene può dare ottimi risultati anche nella compravendita immobiliare.

  3. Sicuramente credo che ogni agenzia immobiliare dovrebbe dotarsi di un processo di marketing post acquisizione… effettivamente la vendita ancora non è condotta secondo i principi di un corretto marketing…ci affidiamo al caso- Ottimo articolo, Andrea Tecnocasa

Lascia un commento